Area riservata

Anita Dimitri, brillante alunna della nostra scuola, sul podio del 6° Certame Archita “In Mytho veritas”

Tu sei qui

Home

Domenica 27 gennaio 2019 alle ore 11.00 presso l’Aula Magna Aldo Moro del Liceo “Archita” di  Taranto si è tenuta la cerimonia di premiazione degli studenti che hanno partecipato al 6° Certame “In Mytho veritas”, concorso finalizzato a promuovere tra i giovani la pratica della scrittura creativa e a diffondere la conoscenza della cultura classica e scientifica. Quest’anno il mito scelto è stato quello di “Orione e le Pleiadi”

Sfida dei partecipanti quella di rielaborare in chiave moderna uno tra i più affascinanti miti della classicità greca.

Il concorso, rivolto agli studenti del terzo anno delle Scuole Secondarie di 1° Grado di Taranto e provincia, ha visto la partecipazione di numerose e tantissimi alunni.

Tra i premiati nella sezione umanistico-letteraria, al terzo posto si è classificata una nostra alunna, Anita Dimitri, della classe 3^B della scuola Secondaria di primo grado con la sua poesia dal titolo “La Fenice”.

Queste le motivazioni della commissione che ha esaminato gli elaborati: la poesia mette in evidenza il coraggio delle donne che, nonostante le violenze subite, hanno il coraggio di rinascere dalle proprie ceneri come fa la Fenice.

Di seguito il testo della poesia:

“Ho voglia di innamorarmi dell’amore,

di versare lacrime, struggermi il cuore.

Vivere con trepidante attesa

L’arrivo del mio amato con la sua mano tesa.

Eccola! L’afferro e mi trascina impetuosa

In una giostra di emozioni vorticosa.

Mi gira la testa, non la riesco a fermare,

è la forza del suo amore, dice, non posso scappare.

Lui è presenza, protezione e non mi dà tregua,

non cammino mai sola… ha paura che qualcuno mi segua.

Lui è fuoco di passione che ci accende all’improvviso,

sento il mio corpo consumare all’inferno, mentre sogno il paradiso.

Ho voglia di innamorarmi dell’amore

Senza lacrime, senza terrore.

Vivere il presente gridando al mondo che sono una donna

Non una proprietà o una bambola a cui togliere la gonna.

L’uomo “non uomo” potrà ridurmi in cenere pensandomi finita,

mentre io fenice rinasco volando verso una nuova vita.

Ho voglia di amore perché ho diritto di amare!

Sono una donna, una forza che niente e nessuno potrà annientare.”

 

I nostri complimenti a questa giovane poetessa in erba.

 

La premiazione di Anita Dimitri

 

La premiazione delle scuole partecipanti